Mammiferi

You are here: Home / Mammiferi

La classe dei Mammiferi comprende Vertebrati assai diversi tra loro, che però possiedono importanti caratteristiche in comune: le ghiandole mammarie per l’allattamento dei cuccioli, un corpo provvisto di peli, una dentatura particolarmente evoluta e specifica per il tipo di alimentazione. Per comprendere i meccanismi dell’evoluzione dei Mammiferi bisogna guardarli in bocca. Cosa certamente non facile, considerando che la tendenza a mordere è una delle tecniche difensive più diffuse tra questi animali!

Ma in un museo di zoologia possiamo osservare con più comodità e meno pericolo la dentizione esaminando una vasta collezione di crani appartenuti a svariati ordini di Mammiferi. Il cranio di un mammifero permette spesso di stabilire il tipo di dieta e il grado di trasformazione evolutiva a partire da un modello primordiale. Nell’ordine dei Carnivori, per esempio, i denti canini consentono all’animale di uccidere la preda nel più breve tempo possibile, riducendo il rischio di essere a sua volta ferito. Ma spesso i denti non bastano per garantire il successo nella predazione. Per questo motivo, molti Carnivori sono dotati di unghie retrattili, veri artigli per dilaniare la vittima. Che dire poi delle lunghe zanne che si osservano negli elefanti, nei trichechi e nei cinghiali? In questi casi non è l’alimentazione che conta: questi denti abnormi vengono usati nei combattimenti fra maschi della stessa specie, per vincere la grande gara del successo riproduttivo. Anche le corna spettacolari e multiformi dei cervi, delle antilopi e di altri Mammiferi erbivori hanno la stessa funzione. Infine, ciò che serve per attaccare può essere utile anche per difendersi: denti, unghie e corna vengono usati anche per lottare contro i predatori.