Museo

You are here: Home / Museo

Questa struttura museale di grande fascino e originalità nasce, come quasi sempre accade in questi casi, da una profonda passione che, figlia di curiosità e determinazione, sfocia nel desiderio di far conoscere e comunicare esperienze e sensazioni.

L’Evoluzione e la Selezione Naturale, nel corso dei milioni di anni, hanno plasmato le creature viventi per renderle più adatte e vincenti nel contesto ambientale: ciò ha generato forme e adattamenti che ai nostri occhi possono apparire bizzarre ma che hanno sempre un preciso scopo in quanto l’Evoluzione non crea mai a caso.

La perfezione geometrica della simmetria pentaraggiata di una stella marina o la spirale di una conchiglia; la semplicità e funzionalità meccanica dell’articolazione della zampa di un crostaceo ci ricordano che l’Uomo si è sempre solo limitato a copiare ciò che l’Evoluzione ha creato.

In omaggio a questo il dr. Raffaele Gattelli, ideatore, preparatore e curatore del Museo, biologo di nota fama in ambito scientifico per quanto concerne la Biologia Marina e l’Erpetofauna, ha deciso di seguire una logica espositiva che consenta al visitatore di ripercorrere le tappe dell’Evoluzione Animale che, sempre nell’acqua, ha portato dalle forme di vita più semplici a quelle più complesse per giungere agli Anfibi, ossia alle creature che, per prime, oltre 200 milioni di anni fa, riuscirono a colonizzare le terre emerse.

L’evoluzione è spesso percepita come un evento che si è svolto nel passato, invece gli organismi continuano ad evolvere: l’effetto è che alcuni fenotipi diventano dominanti e lo rimangono finché le condizioni ambientali li favoriscono”, ha spiegato Weitz. “Nel caso degli uccelli e dei piccoli mammiferi, questi cambiamenti si possono manifestare in una decina di generazioni, mentre nel caso delle specie microbiche, che hanno un ciclo di vita molto rapido, i cambiamenti dovuti all’evoluzione diventano evidenti in pochi giorni o settimane”.